Cose di secondo con carne: Involtini di pollo con funghi champignos

Ho ripreso con entusiasmo a cucinare, un po’ mi mancava quest creatività in cucina, un regno a me più consono direi ed oggi vi farò leggere e spero invogliare a fare questi involtini di pollo.

Ingredienti per 6 persone:

un petto di pollo intero;
1 etto di prosciutto cotto;
300 gr di funghi champignos;
2 foglie di salvia;
1 rametto di rosmarino;
1 scalogno;
1 spicchio d’aglio;
mezza cipolla gialla;
1 carota;
1 costa di sedano;
olio d’oliva;
mezzo bicchiere di vino bianco;
brodo vegetale.

Procedimento:

Pulite dai grassetti il petto di pollo e togliete l’osso centrale che divide in due il petto, dopo aver fatto questa operazione cercate di affettare sei fettine non troppo fini e uniformi, salate e pepate, mettete una fettina di prosciutto cotto (potete farlo con lo speck o il crudo in quel caso non salate e pepate) e arrotolatevi fermandoli con uno stuzzicadenti.
A parte nel tritatutto mettete la salvia, il rosmarino, lo scalogno, l’aglio, la mezza cipolla, la carota, il sedano e due cucchiai d’olio e frullate il tutto in una cremina che metterete in una padella a fondo largo e aggiungetevi un filo d’olio, fate soffriggere piano e poi disponete dentro gl’involtini facendoli sbiancare poi un goccio di vino bianco e fate sfumare, lavate e mondate i funghi, affettateli e versateli nella padella con il resto del vino, sale e pepe un mestolo di brodo e coprite fate cuocere a fuoco per una mezz’oretta, se serve irrorate di brodo.

20141001_104246

20141001_104447

20141001_105217

Advertisements

Cose di Secondo con carne: Coniglio in umido

Stanca di fare il coniglio semplicemente in forno con patate o come la ricetta che si tramanda casa mia con pomodoro e patate, ho pensato di darmi all’invenzione e provare di scuotere le usanze.

20140907_121610

Ed allora ecco la ricetta del coniglio in umido reloaded.

Ingredienti per 4 persone:

1 coniglio senza testa;
4 foglie di salvia;
2 rametti di rosmarino;
1 spicchio d’aglio bello grosso;
1 cucchiaino di peperoncino macinato (ma è preferibile mezzo fresco);
1 cipolla rossa di tropea (avevo quella in casa, ma potete usarne una bianca o gialla);
1 carota;
1 costa di sedano con un ciuffetto di foglie;
1 scatola di pelati;
olio d’oliva;
mezzo bicchiere di vino bianco;
brodo vegetale.

Procedimento:

Mettete nel tritatutto, salvia+rosmarino+aglio+cipolla+sedano+carota+peperoncino, frullate il tutto bene e poi versatelo in una pentola larga mettete l’olio d’oliva e fate leggermente rosolare, intanto tagliate a pezzi non troppo piccoli o diversi fra loro (perchè la cottura non sarebbe omogenea) e versate il vino bianco facendolo sfumare.
A parte passate al tritatutto i pelati e poi versateli nella pentola coprite di brodo vegetale salate e pepate e fate cuocere per circa 50 minuti, aggiungendo brodo in caso si asciugasse troppo.

(Il sughetto che resta potete benissimo riutilizzarlo per bruschette o per condire la pasta ;)).

20140907_121748